TI MALEDICO -mio dolcissimo amore- |9-12 Giugno

Ti maledico_ 9-12 giugno 2016_Teatro Studio Uno_Roma_loc

“C’era una volta una donna che nuotava in una vasca piena di vetri. Voleva sparire, essere dimenticata. Così cantava mentre il sangue usciva. Ma il destino volle che il buon Henry Lee passasse di lì, impietosito la medicò e nella sua umile casa la portò. Comincia così la storia, fatta d’insetti, coltellini a serramanico e polvere d’argento. Sarebbe stato meglio tirar dritto caro Henry Lee. A volte è meglio voltare la testa, far finta di niente. Non si può mai sapere chi stiamo salvando. Ma tu, come potevi immaginare che un sicario può cantare come un canarino argentato?”

E il vento urlava e il vento soffiava

Un uccellino si posò su Henry Lee

La la la li

TI MALEDICO – mio dolcissimo amore

9-12 giugno Teatro Studio1

via Carlo della Rocca 6

Note di regia

Ti Maledico, è il racconto di una donna che prova da una vita a essere un’altra, ma per quanto tenti e ritenti, alla fine torna sempre al punto di partenza. Non può sfuggire da se. Da
chi è. Cresciuta in una famiglia, in una società che la vuole pronta, forte, competitiva, giusta e molto carina agli occhi del mondo risulta troppo debole, troppo timida, troppo poco aggressiva. Questa inadeguatezza, il disagio di non essere “perfetta”, hanno fatto sì che le sue qualità diventassero vizi, i suoi desideri ossessioni e ora che si è tutta storta, che l’idea è
diventata sostanza le sue azioni si sono travestite di apparente innocenza. Ma dietro questa maschera da uccellino smarrito cova una spietata vendetta, che attua con chirurgica maestria
e contro ogni possibile pronostico. La determinazione di essere chi si è realmente, il coraggio di dire e fare cosa si vuole davvero, di assumersi la responsabilità di cosa si è stato, di cosa si sarebbe potuto e che non si potrà mai essere. Essere amati così come si è, esattamente così come si è, senza paura, senza travestimenti, senza sforzarsi di sembrare forti, in gamba, determinate, “carine”, contro una società che ci impone uno standard un modo di vestirci, parlare, pensare, sognare sono i temi che tracciano le coordinate di questo racconto-monologo.
Ti Maledico è scritto e interpretato da Paola Tarantino e da un certo Henry Lee; un uomo troppo timido per mostrarsi al pubblico, ma del quale sentiamo per tutto lo scorrere dello
spettacolo il respiro, la presenza, i pensieri e a un certo punto, anche il destino che pian piano si traccia dall’incontro con lei.

Paola Tarantino

Luci Valentina Belli

Scena e costume Giulia Camoglio

Illustrazione Angelo Lorusso

Aiuto Regia Elisa Menchicchi

Scritto e interpretato da Paola Tarantino