L’ARTE DELL’AZIONE |Workshop di Paolo Antonio Simioni

La via italiana al sistema Stanislavskij

workshop

ROMA, 1-5 novembre 2018
presso Teatro Studio Uno

L’ARTE DELL’AZIONE

Seminario di
COSTRUZIONE DEL PERSONAGGIO e ANALISI DEL TESTO

condotto da
PAOLO ANTONIO SIMIONI

per attori, registi e performer
a partire dall’analisi di opere drammatiche, poetiche o partiture

“Le parole sono azioni mentali, che si innestano su azioni fisiche, nate a loro volta da azioni interne, generate da desideri, che le parole occultano o rivelano.”

“Il personaggio è le sue azioni.”

*da annotazioni di Paolo Antonio Simioni

La via italiana al sistema Stanislavskij

Il sistema di lavoro proposto da Paolo Antonio Simioni si sviluppa sul solco diretto della tradizione stanislavskijana, la stessa che nacque, più di un secolo fa, dal Maestro Stanislavskij per ispirazione da due grandi interpreti italiani: Tommaso Salvini ed Eleonora Duse.
Da allora il metodo ha avuto una diffusione capillare in tutto il mondo, in un flusso e riflusso continuo tra Europa e America in cui spesso artisti italiani, ebrei e russi, hanno avuto una rilevanza assoluta nel continuo rinnovamento del sistema originario.
Negli Stati Uniti i pionieri furono Stella Adler, Harold Clurman e Lee Strasberg del Group Theatre, i cui differenti approcci pedagogici confluiscono nell’insegnamento di una delle più grandi coach americane viventi: Susan Batson.
Paolo Antonio ha cominciato a studiare con Susan all’età di quindici anni e da allora, nell’arco di 25 anni, ha elaborato una propria visione del metodo che non prescinde dalla grande tradizione italiana del dopoguerra di cui fu protagonista il Maestro Orazio Costa e interpreti quali Marcello Mastroianni, Gian Maria Volonté, Anna Magnani e registi come Luchino Visconti.
Il risultato è un sistema che si fonda sull’approccio estremamente tecnico e scientifico della scuola americana, ma ripulito delle componenti culturali tipiche statunitensi. Eliminando il lavoro sul personale dell’attore e ricollegandosi al più tecnico lavoro sulle “azioni fisiche”, che caratterizzò la fase finale della ricerca di Stanislavskij (e di altri sui derivati europei come Grotowski).
Un metodo adatto a ogni tipo di esigenza: teatro classico o sperimentale, cinema o televisione, ma estensibile anche all’arte di danzatori e performer attivi nell’ambito dell’arte contemporanea.

INFORMAZIONI TECNICHE SULLO SVOLGIMENTO DEL LAVORO

Analisi dell’opera:
1. APPROCCIO SOGGETTIVO
2. APPROCCIO OGGETTIVO: MACROSTRUTTURA
3. ARCHI DI SENSO E CICLI ENERGETICI DESCRITTI DAL TESTO O DALLA PARTITURA
4. MICROSTRUTTURA
5. OBIETTIVI, TEMI E SEGMENTI

Individuazione dei blocchi dell’attore, del regista e del performer

Step specifici

OBIETTIVI DEGLI ARTISTI PARTECIPANTI

per gli Attori:
Potenziare gli strumenti tecnici attoriali per un approccio cosciente al testo drammatico
Sviluppare una capacità scientifica di analisi del testo
Ampliare il proprio spettro di possibilità creative, conoscendo il proprio specifico carisma
Imparare ad interagire col regista in un’attiva collaborazione creativa

per i Registi:
Sviluppo delle capacità di analisi del testo
Imparare a mediare tra ciò che oggettivamente il testo dice e la sua idea creativa di messa in scena
Sviluppo della capacità di comprensione del carisma del singolo attore, perché possa metterlo a disposizione dell’idea creativa, per una migliore resa nella messa in scena
Conoscenza delle possibilità di sblocco del suo performer e di comunicazione tecnica allo scopo di ottenere quello che si desidera

INFO GENERALI
Il workshop ha una durata minima di 5 giorni di lavoro intensivo, a numero limitato, per garantire uno studio e una ricerca approfondita e specifica volta a soddisfare le esigenze individuali di ognuno dei partecipanti.

Il lavoro si svolge dalla mattina alla sera, tendenzialmente ad orario indeterminato.

Il sistema di lavoro è adatto ad attori e registi di ogni età e di qualsiasi tipo di formazione o percorso professionale.

*I registi partecipanti avrebbero la possibilità di collaborare sulle scene con gli attori o i performers presenti, coadiuvati dal preparatore.

*Lo step/audizione, proposto nell’ultimo giorno di seminario, può essere ripreso da telecamera, per chi volesse materiale video da riutilizzare per motivazioni personali.

MODALITà DI PARTECIPAZIONE:
Le richieste di partecipazione al seminario, obbligatoriamente accompagnate dal curriculum e da almeno una foto
(facoltativi showreel e/o selftape della durata massima di 5 minuti),
dovranno pervenire via email a “info.euact@gmail.com”
entro il 15 ottobre.
Invitiamo, in ogni caso, a contattarci telefonicamente al numero sotto indicato,per ulteriori importanti dettagli.
Paolo Antonio Simioni esaminerà le richieste pervenute.
La valutazione di IDONEITA’ sarà comunicata tramite email.

PER ULTERIORI INFO:
3495366981
info.euact@gmail.com
http://www.paoloantoniosimioni.com/coaching.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...