SHAKESPEARE KILLS RADIO STARS|10 Giugno|Sala Specchi

SHAKESPEARE KILLS RADIO STARS|

10 Giugno|Sala Specchi

radio

Per Inventaria017

10 giugno ore 21,00 – Teatro Studio Uno

SHAKESPEARE KILLS RADIO STARS
una produzione MATUTATEATRO

da William Shakespeare
di e con Alessandro Balestrieri
musiche originali Riccardo Romano e Alessandro Balestrieri
disegno luci Jessica Fabrizi
disegno suoni Francesco Pantaneschi
collaborazione artistica Titta Ceccano e Julia Borretti

Shakespeare è una rockstar, cantore di storie senza tempo. Il suo però non è un semplice concerto, né uno spettacolo, ma un sogno, un viaggio negli angoli più reconditi dell’essere umano. Così il Bardo si trasforma, diventa i suoi personaggi, ritrovandosi ad essere tutti e nessuno: diventa Macbeth e Lady Macbeth, Romeo e Giulietta, Bottom, Ofelia…

***

Il titolo è un chiaro rimando al celebre brano Video Killed the Radio Star del gruppo new wave britannico The Buggles. Lo spettacolo infatti nasce dall’idea di fare un concerto partendo dalle parole di William Shakespeare. Come se il Bardo potesse diventare un musicista contemporaneo che con la forza dei suoi testi uccide metaforicamente, sbaraglia, la concorrenza delle altre Radio Stars. Così abbiamo iniziato a comporre musica elettronica, originale, e l’abbiamo fatta incontrare con testi shakespeariani. Durante questo “incontro” però è successo qualcosa: le immagini, potentissime, della scrittura di Shakespeare, hanno preso a sgomitare, a pretendere di esistere. Sono venuti fuori i personaggi. Ed è nata una performance che va oltre il concerto. Così lo spettatore si trova di fronte qualcosa di difficilmente inquadrabile: un non-spettacolo, un non-concerto, un ibrido nel quale perdersi lasciandosi guidare dai suoni e dalle immagini. Inutile cercare il filo conduttore, voler sciogliere il nodo drammaturgico, capire la storia. La storia non c’è. Come in un concerto, ogni brano è una storia a sé, un personaggio a sé.

INFO E BIGLIETTI
• Biglietti
– Intero: 10 euro
– Gruppi di 4 persone che effettuano la prenotazione: 5 euro.
– Possessori Q-Card: 5 euro.
– Partecipanti Premio di drammaturgia DCQ-Giuliano Gennaio 2009-2016 / Inventaria 2010-2016 / concorso fotografico Scene da una fotografia 2012-2016: 5 euro.
– Artisti in cartellone nel Festival Inventaria 2017: omaggio.

La tessera al Teatro Studio Uno è gratuita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...