Teatro Studio Uno 3-6 Marzo, l’esilarante commedia francese in prima assoluta in Italia “IL COLLOQUIO” di Serge Da SIlva, la meravigliosa “CAPINERA” di Rosy Bonfiglio e per i più piccoli “VASSILISSA” la cenerentola russa sabato 5 Marzo alle 17

IL COLLOQUIO

(La gueule de l’emploi)

di Serge Da Silva

con

Ermenegildo Marciante Luca Basile Tommaso Arnaldi

regia di Virginia Acqua

il colloquio

Debutta in Prima Nazionale al Teatro Studio Uno dal 3 al 20 marzo 2016 “Il Colloquio” di Serge Da Silvacampione d’incassi a Parigi al Théâtre Melo d’Amélie dove dall’ottobre 2014 ad oggi ha registrato uno straordinario successo di pubblico e critica prorogando le repliche fino al giugno 2016 e che sarà in esclusiva a Roma grazie al lavoro di Virginia Acqua traduttrice e regista della nuova versione italiana.

“Il Colloquio” interpretato in questo nuovo allestimento da un cast di attori di talentoErmenegildo Marciante, Luca Basile e Tommaso Arnaldi, è una commedia sopra le righedivertente dissacranteche con ironia e leggerezza permette di ridere del più grande incubo delle nuove generazioni: il colloquio di lavoro.

In scena un brillante e griffatissimo laureato in economia, un modesto e goffo ex-impiegato e unfanatico di arti marziali, tre uomini apparentemente diversissimi tra loro ma con in comune la ricerca ossessiva del posto fisso. Tre disoccupati che rispondendo allo stesso annuncio, vengono convocati nello stesso ufficio, lo stesso giorno, alla stessa ora, trovandosi così in competizione per la stessa posizione che potrebbe dare finalmente una svolta alle loro vite.

Attualissima in Francia come in Italia, la tematica della ricerca del lavoro è lo spunto per creare unacommedia esilarante dai ritmi serrati, piena di gagcolpi di scena e situazioni al limite del grottescodove ognuno dei tre uomini cerca di dimostrare a tutti i costi di essere il candidato migliore, meritandosi il colloquio per l’unico posto disponibile.

Graffiantefresco corrosivo “Il Colloquio” conquista il pubblico per la sua ironia sottile che induce a riflettere senza scadere mai nell’autocommiserazione, un’irresistibile commedia giocata sull’equivoco che da vita ad un vortice di situazioni divertentifolli surreali dove tutto può succedere.

Il Colloquio” dal 3 al 20 marzo 2016 | Sala Teatro

Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara).

Ingr. Int 13 euro; rid. 10 euro

ticket on line jpeg
Giov – Ven ore 21, Sab doppia replica ore 18 e ore 21, Dom. ore 18

PRENOTAZIONI http://j.mp/prenotaTS1

Per info: 3494356219- 3298027943

www.teatrostudiouno.com – info.teatrostudiouno@gmail.com

CAPINERA -3-6 MARZO-

CAPINERA

Dal romanzo di Giovanni Verga

CAPINERA

DI E CON ROSY BONFIGLIO

DAL 3 AL 6 MARZO

, TEATRO STUDIO UNO, ROMA

CAPINERA

con Rosy Bonfiglio

Adattamento e regia Rosy Bonfiglio

Aiuto regia Giuliano Braga

Foto Tommaso Le Pera

Luci Michelangelo Vitullo

Musica Angelo Vitaliano

Progetto Grafico Fabrizio Brandi

Dal al 6 marzo 2016 | Sala Specchi

Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 Roma

“Avevo visto una povera capinera chiusa in gabbia: era timida, triste, malaticcia ci guardava con occhio spaventato; si rifuggiava in un angolo della sua gabbia, e allorché udiva il canto allegro degli altri uccelletti che cinguettavano sul verde del prato o nell’azzurro del cielo, li seguiva con uno sguardo che avrebbe potuto dirsi pieno di lagrime”.

(Storia di Una capinera, Giovanni Verga, 1869)

Dopo il successo dello scorso gennaio torna a grande richiesta al Teatro Studio Uno dal 3 al 6 marzo 2016 “Capinera” di e con Rosy Bonfiglio, un sorprendente monologo inno alla libertà e all’amore ispirato al romanzo “Storia di una capinera” di Giovanni Verga.

La storia raccontata è quella di Maria, ragazza condannata alla monacazione da un destino familiare sfortunato. Non ancora compiuti i voti, durante l’epidemia di colèra che colpisce Catania alla fine del 1800, la giovane torna temporaneamente in campagna, dalla sua famiglia: pochi mesi per scoprire il mondola vita e la bellezza della libertà. Pochi mesi per conoscere dolorosamente l’amore per un uomo, esplosione assoluta di impulsi sconosciuti e ingestibili per una piccola anima fragile e digiuna di esperienze.

Come una tragica Cenerentola Maria sconta i soprusi di una matrigna gelida e indifferente, le debolezze di un padre troppo devoto alla moglie, le angherie di un destino che non perdona la libertà, piuttosto la condanna. Maria incarna perfettamente un conflitto da tipica eroina tragica, pagando con la vita il prezzo della dolorosa scoperta del senso critico, inteso come coscienza, sguardo personale sulla realtà.

Rosy Bonfilgio, classe 1990, diplomata all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico ha lavorato con registi come Luca Ronconi, Gabriele Lavia, Daniele Salvo, Matteo Tarasco e Filippo Gili. Capinera è il suo primo lavoro indipendente che per la prima volta la vede impegnata anche nella regia. Unesperimento coraggioso che regala al pubblico uno spettacolo emozionante, poetico e commoventeconquistando lo spettatore per la suo linguaggio immediato e fresco, complice un adattamento che riesce abilmente a decontestualizzare la tematica religiosa trasformando il racconto in una storia fuori dal tempotestamento emotivo di lettere e pensieri di una giovane ragazza, simbolo di libertà, amore evoglia di vivere.

.              “Capinera” dal 3 al 6 marzo 2016 | Sala Specchi

Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara). Ingr. 10 euro.
Giov – Sab ore 21.00, Dom. ore 18.00

PRENOTAZIONI http://j.mp/prenotaTS1

Per info: 3494356219 – 3298027943

www.teatrostudiouno.com – info.teatrostudiouno@gmail.com

Teatro Studio Uno Via Carlo Della Rocca, 6 (TORPIGNATTARA)

PRENOTAZIONI http://j.mp/prenotaTS1
INFO: 349 4356219 – 329 8027943 . info.teatrostudiouno@gmail.com

Ingresso 10€ – Tessera Associativa Gratuita

VASSILISSA – 5 MARZO ORE 17 –

Vassilissa loc

VASSILISSA

5 Marzo ore 17

ingresso 5€

Vassilissa è la storia di una bambina che diventa grande e forte. La sua mamma prima

di andare in cielo regala a Vassilissa una bambola magica che l’aiuterà ogni volta che

ne avrà bisogno. Il padre, sempre via da casa a combattere la guerra, si risposa con

una brutta e cattiva matrigna. Vassilissa viene trattata come una sguattera dalla

matrigna, la quale per liberarsi di lei, la manda nel bosco a cercare il fuoco dalla

temutissima Babajaga. Nessuno faceva ritorno da quel bosco. Ma Vassilissa grazie

all’aiuto della sua bambola supera tutte le prove impostele dalla Babajaga, la quale

scoperto che Vassilissa è una bimba benedetta, le da il fuoco su un bastone dentro un

teschio. Al ritorno Vassilissa sconfiggerà la matrigna cattiva grazie al bastone col

fuoco e finalmente libera, si ricongiungerà con suo padre di ritorno dalla guerra.

Vissero per sempre felici e contenti.

Teatro Studio Uno
via Carlo della Rocca, 6 [Tor Pignattara]
prenotazioni: j.mp/prenotaTS1

info.teatrostudiouno@gmail.com
press.teatrostudiouno@gmail.com
lacattivastrada@gmail.com
349 4356219
3298027943
3283546847

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...